L’infanzia rubata dei bambini soldato

Somalia-bambini-soldato

Nel 2016 nel Kasai, regione centrale della Repubblica democratica del Congo, è scoppia una terribile guerra civile a causa della quale centinaia di bambini sono esposti a orrende violenze. Secondo un rapporto dell’UNICEF pubblicato nel maggio 2018, il 60% dei membri dei gruppi armati sono bambini.

Migliaia di bambini sono stati reclutati con la forza o ingannati per combattere nel conflitto da gruppi armati come il Kamuen Nsapu.

sudan-20607-kfcD-U11012278831928mjG-1024x576@LaStampa_itI bambini che hanno parlato con i nostri ricercatori nel 2017, hanno raccontato di essere stati costretti a partecipare al combattimento, a sostenere ferite da proiettili e stupri.

Il governo della Repubblica democratica del Congo deve adottare misure efficaci per proteggere i minori dal reclutamento forzato o volontario o dall’uso nelle forze armate e altri abusi da parte di tutte le parti coinvolte nel conflitto in questa regione; e assicurare che gli ex bambini soldato abbiano accesso a programmi di sostegno a lungo termine funzionali al loro reinserimento nella comunità.

Leggi l’approfondimento e firma l’appello: https://goo.gl/Y5CXSC