Perseguitati perché cristiani

Perseguitati perchè cristianiCondannati solo perché cristiani e praticanti: questa è la colpa di Victor Bet-TamrazAmin Afshar-NaderiShamiram Issavi e Hadi Asgari, arrestati dopo che le forze di sicurezza in borghese hanno fatto irruzione nelle loro abitazioni di Teheran durante un privato raduno natalizio.

Sono stati presi di mira esclusivamente per aver praticato pacificamente la loro fede cristiana. Complessivamente sono stati chiesti per loro 45 anni di carcere.

I quattro sono accusati di aver organizzato e condotto messe in casa e di aver viaggiato fuori dall’Iran per partecipare a seminari cristiani: prove che hanno fatto scattare il reato di “minaccia alla sicurezza nazionale“. Yousef Nadarkhani è in carcere, mentre gli altri tre sono liberi su cauzione. Tutti sono in attesa del verdetto del tribunale d’appello.

Firma qui per annullare la condanna, Victor Bet-Tamraz, Shamiram Issavi, Amin Afshar-Naderi e Hadi Asgari sono stati presi di mira unicamente per l’esercizio pacifico dei loro diritti alla libertà di religione e credo, espressione e associazione.