Le Campagne

Il lavoro di Amnesty International è basato sulle campagne. Amnesty International è conosciuta per le sue ricerche, per la produzione di rapporti che documentano le violazioni dei Diritti Umani; ma il suo lavoro non si limita a questo. I membri di Amnesty International creano una pressione mondiale ed entrano in azione in modo pratico ed efficace per fermare queste violazioni.

Amnesty International è organizzata per permettere alle persone comuni di attivarsi e di protestare a favore di altri esseri umani che si trovano in pericolo. Gli obiettivi delle campagne di Amnesty International sono la protezione, la prevenzione e la divulgazione.

PROTEZIONE: il nostro messaggio ai paesi violatori è semplice ed essenziale “Vi stiamo osservando. Vediamo i vostri crimini e facciamo in modo di farli conoscere al mondo intero. Dovrete renderne conto”.

PREVENZIONE: lavoriamo per prevenire ulteriori violazioni dei Diritti Umani ed esortiamo i governi a cambiare legislazioni e linee politiche in merito.

DIVULGAZIONE: vogliamo far crescere una consapevolezza duratura sul tema dei Diritti Umani, incoraggiando e promuovendo programmi educativi e formativi sul tema.

Sul sito del nostro Segretariato Internazionale, sul sito di Amnesty Italia e sul nostro sito trovi informazioni aggiornate sulle nostre campagne in corso. Documentati e renditi disponibile per supportarci in queste nostre attività.

LE CAMPAGNE IN CORSO


PERÚ: DECINE DI PERSONE MORTE NELLE PROTESTE

Una situazione fuori controllo che non può essere affrontata usando la forza in modo sproporzionato.
Chiediamo alla presidente Boluarte di porre immediatamente fine a tutte le forme di uso illegittimo della forza da parte delle forze di sicurezza.


CHIUDERE GUANTÁNAMO ORA!

La struttura di detenzione militare di Guantánamo Bay, una prigione costruita con l’obiettivo di ottenere informazioni d’intelligence a spese dei diritti umani, è una macchia evidente e di vecchia data per gli Stati Uniti: trasferimenti segreti, torture, sparizioni forzate, totale diniego del diritto ad un giusto processo. Sono passati 21 anni dall’apertura di Guantánamo ma poche cose sono cambiate. Oggi all’interno della struttura ci sono 35 uomini di religione musulmana, la maggior parte senza incriminazione o processo. A Guantánamo non dovrebbe esserci più nessuno. Il presidente Biden può porre fine a tutto questo chiudendo il centro di detenzione prima della fine del suo mandato.


IRAN: le impiccagioni non si fermano

Scendere in piazza o scrivere un post critico del governo significa perdere la vita. In pochi giorni, sono state impiccate già due persone, Mohsen Shekari e Majidreza Rahnavard, due ragazzi di 23 anni. A seguito di processi farsa, le persone condannate a morte aumentano ogni giorno, tutto questo solo per aver protestato. Non c’è più tempo.


PROTEGGO LA PROTESTA

La nuova campagna globale di Amnesty International “Proteggo la protesta”, nasce per sfidare i tentativi sempre più ampi e intensificati degli stati di erodere un diritto fondamentale, quello di protesta, che sta subendo un attacco senza precedenti in ogni parte del mondo.

Leggi i dettagli e attivati con noi!


IL SESSO SENZA CONSENSO E’ STUPRO

E’ un concetto semplice, che dovrebbe mettere d’accordo tutti. Purtroppo non è così. 

In Italia il codice penale fa riferimento ad una definizione di stupro basata esclusivamente sull’uso della violenza, della forza, della minaccia di uso della forza o della coercizione.
Chiediamo l’adeguamento della nostra legislazione e una forte spinta ad un cambiamento culturale perché sia chiaro che il sesso senza consenso è uno stupro.